Home page - Roller Club Biasca

Logo RCB
Logo RCB
Fondazione RCB
Fondazione RCB
Roller Club Biasca – Curva EST
contattaci
Vai ai contenuti
12.01.2019 / Campionato LNA

La pausa fa male al RC Biasca
Biasca 5 - 6 Dornbirn

 
Diciamolo subito: tutte le serie prima o poi devono concludersi. Alla ripresa del campionato, dopo sette vittorie consecutive, la compagine austriaca del Dornbirn mette fine all’imbattibilità del RC Biasca riuscendo ad imporsi per 6-5.I tifosi giunti al Palaroller hanno capito subito che i padroni di casa non fossero nella loro migliore giornata, infatti, dopo appena un minuto di gioco, una pallina banalmente persa in attacco, permette al Dornbirn di andare in vantaggio. Il pareggio, giunto appena trenta secondi dopo, ad opera di Gregorio Boll, ha illuso tutti che la ruggine della pausa fosse già archiviata.La sfida nella sfida, che metteva di fronte Orlandi e Hagspiel, i due migliori marcatori del campionato, è stata nettamente vinta dal giovane austriaco, il quale ha dapprima portato nuovamente avanti i suoi nel punteggio, trasformando un rigore, e successivamente ha dato agli ospiti il doppio vantaggio finalizzando un contropiede quando ancora non si era ancora a metà del primo tempo. Come prevedibile il Biasca prova allora a reagire, senza però riuscire a mettere davvero in affanno, la compagine austriaca che anzi, in contropiede, si crea anche un paio di buone occasioni per portare l’allungo decisivo. Ci pensa allora Camillo Boll a trovare il modo di battere il portiere ospite, con il più classico dei gol dopo aggiramento della porta. La rete infonde fiducia ai rivieraschi, i quali non si lasciano abbattere nemmeno dopo aver colpito due pali nel giro di un minuto. La pressione dei biaschesi porta al meritato pareggio ad inizio ripresa, grazie nuovamente a Gregorio Boll, il quale, trovatosi solo di fronte al portiere lo supera con una bella finta. Altri due pali negano poi la gioia del vantaggio ai padroni di casa e così sono ancora gli ospiti a passare a condurre di due lunghezze, grazie alla doppietta di Fässler in appena due minuti. Capitan Ruggiero prova a suonare la carica siglando il 4-5, ma un secondo rigore sbagliato, il successivo power play non sfruttato e il quinto palo (!) di giornata impediscono ai padroni di casa di pervenire al pareggio. Nel disperato arrembaggio finale giunge la sesta rete ospite a porta vuota, prima dell’inutile 6-5 che, a tre secondi dal termine, permette a Gregorio Boll di firmare la tripletta personale. Non è certo il caso di trasformare questa sconfitta in un dramma, con cinque pali e due rigori sbagliati la partita va semplicemente archiviata come la classica giornata no. Il prossimo impegno è per sabato quando ci sarà la proibitiva trasferta per il ritorno degli ottavi di Coppa Europa contro la formazione veneta del Valdagno, sarà imperativo riproporre la migliore versione del Biasca 2018 per evitare la débâcle.
Marco Maggini




Roller Club Biasca – Curva EST
Contattaci
RCB
Torna ai contenuti