Home page - Roller Club Biasca

Logo RCB
Logo RCB
Fondazione RCB
Fondazione RCB
Roller Club Biasca – Curva EST
contattaci
Vai ai contenuti
"Il nostro futuro è legato in assoluto alla nuova pista"
Cari giocatori,
Cari genitori,
trovate in allegato il piano di protezione allestito dal nostro club secondo le indicazioni delle autorità competenti. Vi invitiamo a prenderne nota e a formulare eventuali richieste o osservazioni all'indirizzo contact@rollerbiasca.ch.
Per quanto riguarda le categorie juniori e scuola roller gli allenamenti riprenderanno solo dopo la pausa estiva: riceverete informazioni ed eventualmente il piano di protezione aggiornato secondo le future direttive.
I giocatori delle categorie attivi (LNA e LNC) riceveranno informazioni di dettaglio nei prossimi giorni per un graduale rientro agli allenamenti.
Nella speranza di incontrarci di nuovo in presenza vi formuliamo sportivi saluti.
Comitato RCB
Una nuova stagione con molte incognite e alcune certezze
Esattamente un anno fa il Roller Club Biasca scriveva la pagina più gloriosa della sua storia laureandosi campione svizzero. Quel trionfo, coltivato sulle ceneri della sconfitta in finale subìta la stagione precedente, ha ripagato giocatori e società per i tanti sforzi fatti dal 1985 sino ad oggi. Da quel 1°giugno 2019 in poi però sono successe molte cose… Il Covid19 ha colpito pesantemente anche il mondo del Roller, costringendo i ticinesi, dapprima a disputare un’Eurolega monca e poi, interrompere il campionato, proprio sul più bello, alla vigilia dei playoff. Come per gli sport più blasonati, molti sono attualmente gli interrogativi che ruotano attorno alla prossima stagione. Abbiamo approfittato della pausa per fare una chiacchierata a tutto tondo con il Presidente Gianni Totti.
La stagione 2019-2020, interrotta alla vigilia dei playoff, è stata cancellata, questo cosa significa?
In pratica è come se non si fosse giocato, nel senso che per stabilire chi ha diritto di partecipare alla prossima Eurolega (Champions League) o alla WS Europe Cup (Coppa Uefa) viene presa in considerazione la classifica al termine dell’ultimo campionato concluso (quello che ha visto i ticinesi vincere il titolo N.d.R.)
Quindi il Biasca potrà ancora sfidare le migliori squadre d’Europa?
È ancora troppo presto per dirlo, ci sono troppe incognite, fino alla settimana scorsa non sapevamo nemmeno se e quando avremmo potuto riprendere ad allenarci normalmente. Con la situazione che conosciamo, tutto è in continuo mutamento e ciò che ci è permesso fare oggi può non esserlo a settembre e viceversa. Quel che è certo è che, se da un lato l’Eurolega ha rappresentato un arricchimento sportivo e umano, dall’altro ci ha fatto capire che dal profilo delle strutture sportive, societarie e finanziarie per noi è difficilmente sostenibile.
Come è stato toccato il mondo del Roller dal Covid-19?
Oltre, ovviamente, all’annullamento della stagione attuale, si sta valutando se, quando e come riprendere in vista del campionato 2020-2021. A questo proposito i presidenti dei club sono stati convocati per un’informazione da parte del comitato centrale prevista il prossimo 13 giugno. La Federazione, in considerazione delle direttive del Consiglio Federale e di Swiss Olympic aveva, anche giustamente, messo vari “paletti” sulla ripresa dell’attività sportiva. Finora era praticamente impossibile allenarsi per una realtà amatoriale: alle sessioni potevano essere presenti al massimo 5 persone (allenatori compresi) senza possibilità di contatto, il materiale doveva essere personale e se non portato dal giocatore, igienizzato dopo ogni contatto, non erano possibili contatti o scambi, niente doccia al palazzetto e gli eventuali spostamenti andavano fatti con mezzi privati individuali. Con le decisioni di settimana scorsa sembra si possa tornare alla normalità dal 6 giugno, ma le cose come sappiamo possono cambiare molto velocemente. Non abbiamo però intenzione di farci cogliere impreparati e, nonostante la brusca interruzione, per la prossima stagione le due squadre di attivi (LNA e LNC) e due squadre juniori (U17 e U11) sono regolarmente iscritte. Naturalmente la situazione vissuta quest’anno, l’incertezza sul rientro alle competizioni e le incognite a livello di entrate (sponsor e pubblico) non facilitano la pianificazione sportiva.
Con quali ambizioni affronterete il campionato, dopo la partenza di Orlandi?
Dopo tre splendidi anni con noi Alberto ha deciso di continuare la carriera di allenatore nella Forte dei Marmi (compagine di punta del campionato italiano N.d.R.), la sua partenza non è indubbiamente facile da colmare. Ci ha dato tanto permettendoci di compiere il salto di qualità che ci mancava. Proveremo a ripartire da qui, a piccoli passi. Sarà per noi la classica stagione di transizione, nella quale punteremo al consolidamento dei giovani. Per farlo nel migliore dei modi siamo alla ricerca di un allenatore formatore e un portiere da affiancare a Tatti. Non abbiamo fretta, vogliamo trovare le persone che sposino la nostra filosofia.
Non è un peccato ridimensionare gli obiettivi proprio nella stagione del 35°?
Non si tratta di un ridimensionamento degli obiettivi ma di una ridefinizione di priorità. Vogliamo permettere ai giovani di crescere per avere una squadra composta da prodotti del vivaio anche nei prossimi anni. La pandemia non consente di pianificare grandi festeggiamenti in autunno e abbiamo quindi deciso di posticipare anche la ricorrenza del 35° al 2021 con come culmine del programma il più grande ed essenziale obiettivo per garantire la continuità della pratica sportiva: l’inaugurazione del palazzetto in nuova veste. Questa sarà la vera sfida della prossima stagione su cui concentreremo gran parte delle nostre forze.
A che punto è questo cantiere?
Abbiamo allestito un progetto che permetterebbe di avere delle condizioni adeguate (copertura, spogliatoi, ecc) con scelte essenziali e pragmatiche. Il tutto è già stato presentato a enti pubblici e istituti di credito che hanno manifestato una volontà preliminare di sostenere questa iniziativa. Aspettiamo delle risposte dal Municipio di Biasca per poter proseguire nell’iter previsto sia a livello tecnico, sia finanziario.




Roller Club Biasca – Curva EST
Contattaci
RCB
Torna ai contenuti