Biasca, vittoria con brivido

RC BIASCA 5 – RHC WOLFURT 4

È iniziata con il piede giusto la stagione del Roller club Biasca, capace di imporsi, al termine di una partita combattuta, con il risultato di 5-4. C’era grande attesa al Palaroller per questa partita, la pandemia ha infatti troncato le ultime due stagioni e la speranza di tutti è quella che questa sia finalmente la volta buona per arrivare fino in fondo.
La curiosità dei tifosi di vedere all’opera il nuovo arrivato Pablo Saez dovrà invece attendere ancora poiché la partita dell’argentino è durata meno di due minuti. Già privi di capitan Ruggiero i biaschesi hanno così dovuto fare a meno anche di un altro elemento importante nella costruzione del gioco per infortunio, non certo il miglior modo per iniziare il campionato. Proprio per questo motivo la vittoria ottenuta contro gli austriaci del Wolfurt ha ancora più peso.

Dopo un inizio guardingo è il Biasca a sbloccare il punteggio sfruttando una superiorità numerica con un gran tiro di Devittori al nono minuto di gioco e sulle ali dell’entusiasmo arrivano anche due ghiotte occasioni per raddoppiare con Scanavin. Sono però gli ospiti a pareggiare su rigore al sedicesimo. Passano appena due minuti e il Wolfurt ha un altro rigore, ma questa volta Tatti lo para e il match prende una svolta poiché pochi secondi dopo è Gregorio Boll a siglare il 2-1 al termine di un’azione personale, risultato che resisterà fino alla pausa.

Nel secondo tempo la partita si accende e diventa una vera battaglia, fioccano le penalità e proprio in superiorità numerica è Camillo Boll a regalare il 3-1 al Biasca dopo una bella azione corale. Rodoni trasforma con freddezza un rigore e dopo il 4-1 i ragazzi di Pezzatti hanno due occasioni in contropiede per chiudere la sfida che però non vengono sfruttate. Tatti para un altro rigore, ma gli ospiti si riportano dapprima sul 4-2 e, nuovamente dal dischetto, trovano anche il 4-3. Ci pensa allora Camillo Boll, sempre in power play, a realizzare la doppietta personale che vale il 5-3, onorando così al meglio la fascia di capitano. Il 5-4 degli ospiti a sette minuti dalla fine fa temere il peggio dopo una partita a tratti dominata, ma i biaschesi dimostrano che la pandemia non ha scalfito il loro proverbiale carattere e sacrificandosi, a immagine dei tiri bloccati da Scanavin e Gregorio Boll, riescono ad ottenere una meritata vittoria.

di Marco Maggini

Lascia un commento