Roller Club Biasca by Elio Laffranchini

Vai ai contenuti

Menu principale:









10.02.2018 campionato
Palaroller indigesto al Diessbach

Il Biasca infligge la prima sconfitta stagionale al Diessbach e ritorna capolista a pari merito con il Montreux. Dopo una partita combattuta e apertissima fino alla sirena finale i biaschesi conquistano meritatamente la posta piena contro una grande squadra che non ha saputo mantenere la calma necessaria per contrastare seriamente l’avversario. Da subito Kiessling e compagni hanno messo in pista un gran nervosismo che ha pesantemente influito sull’economia della partita farcita da numerosi cartellini blu che avrebbero anche potuto e dovuto essere più numerosi.
Il Biasca si porta avanti grazie a due tiri liberi trasformati da Orlandi. A inizio ripresa prima Salgueiro e poi Kiessling rimettono la partita in parità. I padroni di casa si fanno ammirare per il gioco proposto mentre gli avversari sono molto più pragmatici e cercano la rete con tiri da lontano. Un bel contropiede imbastito e concluso da Gregorio Boll in collaborazione con Scanavin riporta il Biasca in vantaggio ma il decimo fallo di squadra permette a Novoa di superare Tatti dal dischetto. Poco dopo Kiessling con un gran tiro porta per la prima volta avanti i suoi. Due superiorità permettono a Camillo Boll e a Rè di capovolgere il risultato mentre Gregorio Boll con un tiro dalla distanza porta a due le reti di vantaggio. A cinque minuti dal termine Novoa trova la doppietta personale che riapre la partita che però con grande sicurezza i padroni di casa controllano senza più correre seri pericoli. In prospettiva play off è rassicurante vedere come le reti biaschesi portino la firma di quattro giocatori e come tutti abbiano finalmente tentato la conclusione con la necessaria convinzione.
A quattro giornate dal termine Biasca e Montreux comandano la classifica con cinque punti di vantaggio sul Diessbach che ha però una partita in meno. I giochi per la qualifica ai play off sono ormai fatti con il Weil quasi certamente retrocesso. Le ultime partite definiranno gli accoppiamenti e importante sarà garantirsi l’eventuale bella in casa poiché il fattore campo potrebbe risultare effettivamente decisivo.








Torna ai contenuti | Torna al menu